Comunicati

GRAVISSIME LE DICHIARAZIONI DELL'ASSESSORE RAZZA - INDETTA LA MANIFESTAZIONE DELLA CATEGORIA PER MARTEDI' 21 MAGGIO A PALERMO

GRAVISSIME LE DICHIARAZIONI DELL'ASSESSORE RAZZA - INDETTA LA MANIFESTAZIONE DELLA CATEGORIA PER MARTEDI' 21 MAGGIO A PALERMO

SCIOPERO MANIFESTAZIONE A PALERMO MARTEDI' 21 MAGGIO

Gravissime le dichiarazioni dell’Assessore Razza apparse sui quotidiani: “Case di Cura, più fondi con altri servizi” (per abbattere, loro, le liste di attesa).

Ieri, 9 MAGGIO, all’Hotel Astoria di Palermo si sono riuniti in urgenza le maggiori sigle sindacali, assenti alcune sigle rappresentative solo per il fatto che non sono state potute avvisare in tempo (AIPA-ANISAP-ARDISS FKT-CITDS-CROAT-FEDERBIOLOGI-SNABILP-FEDERLAB-LAISAN-SBV)

Si è discusso sul gravissimo articolo (vedi sotto) apparso sulla stampa a cura dell’Assessore Razza che, a quanto pare, ha stretto un “patto di ferro” con le Case di Cura Private promettendo loro, aumenti sconsiderati di fondi per abbattere le liste di attesa.

Noi ribadiamo “ad ognuno il proprio mestiere”: l’ospedalità pensi a curare i pazienti allettati che in Sicilia vengono curati SPESSISSIMO male ed il territorio i pazienti afferenti alle Cure Primarie.

Poi si lascia andare ad affermazioni inesatte quali: queste povere Case di Cura hanno un aggregato fermo da 15 anni, sconosce i dati: le case di cura aumentano l’aggregato da 408 milioni di euro; (Decreto Pistorio 29 dicembre 2005 - GURS n. 9/2006) a 470 milioni di euro (Decreto Razza 2018). E li vuole aumentare ancora. Di contro gli Specialisti del Territorio diminuiscono il loro aggregato da 436 milioni di euro (Decreto Pistorio e Russo) a 298 milioni di euro (Decreto Razza 2018) escludendo le dialisi e gli ex GSA.

E’ ovvio che esiste il gravissimo problema che è quello di abbattere le liste di attesa, ma le colpe non sono sicuramente degli Specialisti pubblico-privato del territorio. Forse i funzionari dell’Avv. Razza non lo hanno artatamente informato sulla realtà degli aggregati o vi sono delle pressioni per distruggere ciò che funziona? E incrementare il budget di 54 Case di Cura? (470 milioni di euro diviso 54 case di cura = 8,5 milioni di euro per singola casa di Cura!!!!!!!!)

Sarebbe divertente conoscere le proposte dell’Avv. Razza quando, come riferisce nell’articolo, incontrerà (solo loro) la Cittadini e le Case di Cura per risolvere il problema delle liste di attesa? Vi immaginate le ripercussioni di disservizi sul territorio? 54 case di Cura per lo più allocate in 3 province contro 1.800 strutture specialistiche presenti in tutti i comuni della Sicilia? Organizzerà dei bus-viaggi della speranza- per portare i pazienti nelle 54 case di Cura? Cosa ne penserà la Magistratura?

Non possiamo che denunciare la totale incompetenza di questo Assessorato e pertanto si dichiara lo STATO DI AGITAZIONE DI TUTTA LA CATEGORIA e si individuano alla unanimità i seguenti percorsi:

  • ASSEMBLEA PROVINCIE Catania-Siracusa-Ragusa: a Catania SABATO 18 MAGGIO ore 11 a Catania HOTEL NETTUNO
  • ASSEMBLEA provincia Messina MARTEDI’ 14 MAGGIO ore 16– Istituto Cristo Re in Via Principe Umberto (accanto Clinica Cristo Re) a Messina
  • ASSEMBLEA PROVINCIE Enna-Caltanissetta-Agrigento a San Cataldo GIOVEDI’ 16 MAGGIO ore 17–Sala Conferenze Istituto Raimondi (Laboratorio Dr. Pippo Raimondi) Via Belvedere 2c ; SAN CATALDO (CL);
  • ASSEMBLEA PROVINCIE Palermo e Trapani a Palermo VENERDI 17 MAGGIO ore 16.30– Centro Giovanile Don Orione Via A.Pacinotti
  • CONFERENZA STAMPA VENERDI 17 MAGGIO A PALERMO

MANIFESTAZIONE DI PIAZZA A PALEMO MARTEDI' 21 MAGGIO CON CHIUSURA DEGLI STUDI – SECONDO GLI ESITI DEGLI INCONTRI POI SARA’ DICHIARATO UNO SCIOPERO AD OLTRANZA

LEGGI L’ARTICOLO DI RAZZA E LE NOSTRE RIVENDICAZIONI RIPORTATE NEGLI ALLEGATI